Inclusione sociale

Sono cresciuto in una famiglia numerosa. I valori ricevuti da mio padre e mia madre, nei quali credo fermamente, li ho tramandati anche alla mia famiglia: prossimità, accoglienza e attenzione ai più bisognosi; principi che ho seguito nel corso della mia vita. Vite e storie che si intrecciano, accrescono di significato e di speranza.

Quando la Caritas ci ha chiesto di partecipare ad un progetto di inclusione sociale per ragazzi rifugiati da paesi in guerra, non ho esitato ad accettare.

Così nel 2018 sono arrivati qui in cascina alcuni ragazzi con un progetto di formazione al lavoro. Il lavoro in campagna dà molte soddisfazioni ma è anche duro.

Alla fine del percorso, alcuni ragazzi hanno proseguito con altri percorsi, mentre per un ragazzo si è concluso positivamente, in quanto ora è alle nostre dipendenze.